Dietro le Quarte

CANTA, BALLA, DIPINGI, SUONA! C’è un Artista in noi, padre di felicità.

CANTA, BALLA, DIPINGI, SUONA! C’è un Artista in noi, padre di felicità.
settembre 19
15:24 2014

Il mondo e la Storia, per nostra fortuna, sono popolati da grandi scrittori, musicisti, attori incantevoli, pittori e ballerini di prim’ordine. Artisti il cui merito, oltre all’eccellenza del livello tecnico raggiunto, è di saper rendere universale il proprio messaggio, parlare di amore, vita, dolore, paura, rabbia toccando le corde di tutte le persone sensibili.

Ma questo appartiene alla professione, magnifica, delle Arti.

C’è invece, e ancora per nostra fortuna, una creatività profonda, intima, spesso inascoltata e pronta ad essere liberata in ciascuno di noi, vera terapia dell’anima e occasione di benessere.

È quanto ci spiegano Monica Colosimo e Attilio Piazza nel loro ultimo lavoro “La via creativa al benessere. Come nutrire l’artista che è in te”, in libreria da pochi giorni.

La via creativa al benessere – leggiamo in quarta di copertina – è un kit utile per tutti quelli che desiderano utilizzare in modo semplice e intuitivo i vari strumenti attinti alle Arti che Ispirano […] Lasciatevi sorprendere anche voi da quel mondo interiore che è regno potenziale puro, dove infinite risorse creative attendono di essere scoperte in ogni istante!”

Molte persone non se lo sono fatte ripetere, e noi stessi abbiamo potuto vedere, in occasione di un incontro pubblico, le manifestazioni di gratitudine di chi ha potuto apprezzare il loro lavoro di Counseling e non li abbandona più.

Il volume permette oggi a tutti di accedere alla scoperta delle proprie risorse creative, costituendo esso la naturale evoluzione e il completamento delle dispense negli anni compilate e utilizzate nei seminari.

foto colosimopiazza

Abbiamo chiesto a una delle moltissime persone che hanno conosciuto Monica Colosimo e Attilio Piazza “sul campo” di raccontarci la propria esperienza personale, dirci cioè come la creatività abbia contribuito a portare benessere alla propria vita. Ringraziamo dunque Irene Ricotta per queste parole:

Ricevere gli strumenti giusti al momento giusto può fare la differenza nella vita. Ho incrociato La Via Creativa al Benessere a Padova, durante un incontro dedicato al Counseling Creativo ed è stata una sorpresa. La riscoperta di una parte da lungo tempo sopita. Un vivere in armonia con ogni elemento di Me. La scoperta che anche un semplice gesto, un pensiero sono in grado di generare luce intorno alle ombre, di dare vita a qualcosa che non si pensava o non si credeva di avere. È stata un’apertura interiore che ha “creato” all’esterno armonia, gioia; nel lavoro, nei rapporti, nel quotidiano sentire. Un crescente apprezzamento per le mie idee, le mie intuizioni, le mie fantasie. L’amore per la vita, per tutto ciò che conosco e che è stato trasceso affiorando dalla dimensione dello spirito. Nel mio lavoro di traduttrice ha comportato una maggiore apertura verso gli stili più disparati e una comprensione maggiore dell’anima dei messaggi con un miglioramento del mio stile personale. Nel programma radio che propongo da anni e che si intitola: “Semio-Pop”, c’è un cambiamento nel linguaggio, più intenso, immediato, sono passata dal comunicare al trasmettere, ho “creato” una sorta di ibrido felice tra glossematica e spiritualità cui è seguito un incremento di ascolti e di apprezzamenti. Ho creato una specie di Semiotica Spirituale che ha attraversato i cuori e le menti. Nei rapporti umani ha avvicinato gli spiriti affini e allontanato coloro che non riescono a cogliere la delicata leggerezza del mio sentire, profondo e sottile fatto di amore infinito e incondizionato. L’incoraggiare la creatività negli amici e negli affetti, soprattutto nei bambini mi fa amare ogni giorno di più la mia e la loro libertà di Essere, di essere felici. Il mio incontro con l’approccio di Monica Colosimo e Attilio Piazza, di cui questo libro parla, mi ha restituita a me stessa all’infinita ricchezza del mio mondo interiore e sono certa che mi darà ancora tanto, soprattutto l’abilità di trasmettere quella infinita bellezza ad altri.

Ascoltata questa testimonianza non si poteva non dare la parola agli autori…

Ecco cosa ci dice Monica Colosimo:

Da tanto tempo Attilio Piazza ed io verifichiamo, con le persone che incontriamo durante i nostri seminari, un crescente desiderio di puntare diritto alla soluzione dei conflitti, per trovare chiavi sempre nuove per stare meglio, indipendentemente dalle loro situazioni di vita o dalla storia familiare.

Abbiamo visto, in anni di ricerca personale e professionale, che non c’è nessun e ripetiamo NESSUN bisogno di indugiare sui problemi per trovare soluzioni. E in questo ci sentiamo davvero pionieri. Lasciamo che solo la passione, il senso di “svegliezza” o meglio il senso di Essere Presenti, di essere al servizio di una Forza più Grande ci ispiri e guidi ciò che facciamo e ciò che creiamo nella nostra vita.

Portando alla luce della consapevolezza ciò che si sente vero e buono per noi in una certa fase della vita, inneschiamo un processo ineluttabile verso la nostra gioia. Produciamo azioni che innalzano il nostro F.I.L (il tasso di Felicità Interna Lorda) il cui effetto è quello di attrarre anche altri in questa direzione.

Seguendo ciò che ci nutre nel profondo, noi realizziamo i nostri desideri autentici. Perché ogni separazione tra ciò che percepiamo essere vero e importante per noi diventa agibile e reale anche nella vita. E se per di più, nel far questo ci divertiamo, gli effetti del processo diventano ancor più prodigiosi. I grovigli emotivi del passato si dipanano in forma leggera mentre aprono la strada a ciò che è vero nel profondo, e valorizziamo il senso di chi siamo veramente. Diamo il cibo che serve al nostro Artista Interiore per nutrirsi di bellezza ed armonia senza fine. E questa è la via per far della nostra vita il vero capolavoro. Liberi di essere ciò che si è. Di creare ciò che ci va. E di farlo nel rispetto profondo di chi siamo e di coloro con cui siamo in contatto.

E se questo vien fatto cantando, inventando fiabe, riscrivendo la nostra stessa storia, interpretando copioni del profondo, colorando le nostre visioni… l’intera nostra realtà diventa una festa. E noi… i re e le regine del nostro Regno! E quel che si genera è tale e tanto in bellezza ed abbondanza che la mancanza ed i problemi diventano solo vecchi modi di vedere le cose. Perché con gli occhi della Presenza creativa vivi e desti in noi, tutto ciò che si vede, ascolta e si sente è… Amore e Meraviglia.

Tra l’altro scrivere… aiuta il divenire a  concretizzarsi. E proprio grazie anche a questa nuova avventura scritta, cioè questo nostro ultimo libro, abbiamo acceso così tante possibilità che continuamente abbiamo idee nuove…  ancora e ancora… che quasi non sappiamo più dove mettere tutti i progetti che si stanno realizzando!

Tutto questo condividiamo volentieri, soprattutto nelle occasioni di incontro dal vivo con chi frequenta i nostri  corsi. In queste occasioni l’amore, la gioia e il benessere che gira nell’aula e accomuna le persone è davvero un’esperienza che entusiasma noi per primi. Come per incanto, giorno dopo giorno il Cristallo che Essi nel profondo realmente sono comincia a luccicare. Cominciano a splendere perché ogni pesantezza intorno, ogni velo illusorio della personalità nella quale erano come prigionieri, semplicemente, cade, lasciando spazio a persone nuove: morbide, piene di fiducia nei processi della vita, consapevoli che non c’è mai colpa, né sfortuna… ma solo tasselli da ricomporre nella trama del vissuto.

E tutto questo a suon di arti… al servizio dell’Arte più grande… quella di Vivere.

Per conoscere i programmi di Counseling Creativo:

http://www.attiliopiazza.it/PUBBLICAZIONI/counseling/

http://www.cortivo.it/corsi-di-formazione/counseling/sbocchi-professionali/

Related Articles

1 Comment

  1. DiamanteDeDonà
    DiamanteDeDonà ottobre 03, 17:37

    mi sono ‘resa conto’ che la mia creatività era addormentatissima. E che PROPRIO LI’ risiede il mio Sacro. Ne ho percezione fisica. Il miracolo che accade, ora, proprio come un getto da dentro verso questo foglio, è che il mio Artista è grande!!! Il miracolo è così lontano dal corpo fisico che posso perfino permettermi di toccarmi e farmi abbracciare, toccare e coccolare!!! Ho usato ‘resa conto’ al posto di ‘compreso’ perché mi sono proprio restituita i conti che ho pagato. Il biglietto per i miei teatri è stato così strappato e posso celebrare la libertà di cambiare spettacolo”.
    Grazie Monica e Attilio più che un libro un’esperienza, una meraviglia.

    Reply to this comment

Write a Comment

Loading Facebook Comments ...

RICEVI I NOSTRI POST VIA EMAIL

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche dei nuovi post
* = campo richiesto!

Archivi

@AngeliEdizioni

LINK UTILI

Libri e conversazione online: una guida introduttiva per i nostri autori